Amore Quantico, Monica Grando.

Copertina di “Amore Quantico”, Monica Grando, Anima Edizioni, Collana “Medicine per l’anima”, 2018.

“Un inno alla vita, alla forza dell’amore che muove tutto e riporta ogni cosa al suo giusto ordine.”

“Amore Quantico” è un piccolo manuale di crescita, risveglio ed evoluzione spirituale, interessante e pieno di spunti su cui riflettere.

A mio avviso è indicato anche a persone che da poco hanno intrapreso un cammino di risveglio o che lo vogliono iniziare, perchè scritto molto semplicemente, in modo fruibile e con un linguaggio accessibile a tutte/i, benchè tratti di temi spirituali, non sempre di facile comprensione.

L’autrice, Monica Grando, naturopata, riflessologa e consulente di alimentazione naturale, ci porta lungo il suo viaggio di risveglio e consapevolezza, messo su carta dopo “aver percorso sentieri nascosti e bui della sua anima ed essere risorta a nuova vita” per dare la possibilità a chiunque lo legga, di prendere a sua volta consapevolezza sull’amore per se, per gli altri, per l’anima gemella, per il pianeta e di conseguenza per la vita stessa.

Il libro è di 214 pagine e suddiviso in 81 capitoli, quindi ogni capitolo occupa al massimo 4 pagine. Non è necessario leggerlo tutto insieme, anzi si può tenere sempre a portata di mano e leggere in pochi minuti il capitolo che più ci risuona in un determinato momento.

Il tema principe del libro è l’amore, l’Amore come legge divina, l’amore che ha smosso in lei la voglia di intraprendere un cammino di guarigione spirituale.

“Ho amato come mai credevo si potesse amare. Ho avuto la fortuna di poter provare un amore che supera ogni convinzione, ogni muro, ogni barriera. Un amore totale, senza limiti, un amore incondizionato.”

Ogni capito smuove una vibrazione specifica, come quella delle ferite dell’anima e del corpo, quella del sacro femminile e maschile, quella del dolore, quella della rinascita, quella dell’incontro con il nostro vero se, e così via.

E’ dunque un bel libro da avere sul proprio comodino, in modo da poterlo sbirciare ogni tanto.

Mi ha colpito molto la delicatezza del linguaggio che l’autrice utilizza, sempre pacata e centrata nel racconto, mi hanno arricchito fortemente le sue parole dedicate alla scoperta di noi stesse/i e alla scoperta dell’altro/a.

“Guarda te stesso/a nell’altra/o; ti sta mandando un messaggio di come tu ti tratti. Se l’altro/a ti scatena rabbia, osserva che parte di te ti fa arrabbiare; se senti che l’altro/a non ti considera, osserva che parte di te non stai considerando. Se non ti senti abbastanza amato/a, chiediti se ti ami abbastanza.”

Continua … “Non sentirti mai tradito/a da qualcuno/a: ciascuno/a fa fede al suo percorso in questa vita e, anche se tu non lo comprendi, sta permettendo a te di fare lo stesso. Non soffrire, se le persone a un certo punto spariscono e si allontanano: devi imparare a lasciar andare. Facciamo tanta fatica a lasciar andare le cose, le persone, i luoghi, perchè identifichiamo la nostra esistenza con essi e temiamo di perdere una parte di noi, quando lasciamo andare. In effetti accade così: una parte di noi letteralmente muore quando si chiudono dei cicli, ma a ogni morte corrisponde una rinascita di cui non dobbiamo avere paura.”

L’ho trovato un libro profondo e semplice, che riesce a far incanalare le energie in modo proficuo per la nostra evoluzione e senza dubbio alza le nostre frequenze vibratorie, ci ripulisce quindi dallo smog mediatico e sociale a cui tutti i giorni siamo sottoposte/i.

Consigliato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...